Fotocamera a Foro Stenopeico

Fotocamera a Foro StenopeicoFinalmente è arrivata la mia Pinhole!!! Non so quanti di voi sanno cosa sia una pinhole ovvero, in italiano, una fotocamera a foro stenopeico, quindi prendiamo qualche notizia in merito da Wikipedia.

La stenoscopia è un procedimento fotografico che sfrutta il principio della camera oscura per la riproduzione di immagini. La fotocamera utilizza un foro stenopeico (dal greco stenos opaios, stretto foro), in pratica un semplice foro posizionato al centro di un lato della fotocamera, come obiettivo.

Descrizione
La fotocamera con foro stenopeico produce immagini poco nitide, perché i raggi luminosi provenienti dal soggetto divergono e creano piccoli cerchi. Aumentare la nitidezza richiederebbe una diminuzione del diametro e dello spessore del foro, aumentando al contempo i già prolungati tempi di esposizione. Un foro troppo stretto comporta inoltre la comparsa di problemi di diffrazione. La nitidezza, seppur non eccelsa, si estende per tutti gli oggetti inquadrati, avendo una profondità di campo sostanzialmente illimitata. Un ulteriore vantaggio, determinante alla diffusione di questa tecnica, è il costo estremamente basso degli strumenti e della facilità di costruzione in proprio.

Storia
La camera oscura fu descritta dagli arabi (camera obscura), poi ripresa da Leonardo da Vinci (camera oscura leonardiana), fino a essere utilizzata nel Rinascimento come aiuto nel disegno. Fu solo agli inizi del XX secolo che la sensibilità delle pellicole rese possibile acquisire immagini per mezzo del foro stenopeico, che richiede un lungo tempo di esposizione. Nel 1905 il manuale La fotografia senza obiettivo di Luigi Sassi permise un’ampia diffusione del procedimento, reso ancor più popolare dell’estrema economicità della realizzazione.Fotocamera a Foro Stenopeico

Calcolare l’esposizione
Il tempo di esposizione dipende dalla sensibilità del supporto fotografico utilizzato e dal rapporto di diaframma. Quest’ultimo viene calcolato dividendo lalunghezza focale per il diametro del foro. Per esempio, avendo un diametro di 0.5 mm e una lunghezza focale di 50 mm, il rapporto di diaframma corrisponde a f/100. Con 100-ISO di sensibilità e f/100 di rapporto di diaframma, e supponendo di trovarci in pieno sole, il tempo di esposizione sarà di circa 1/4 di secondo. Se viene utilizzata della pellicola fotografica, è importante anche calcolare il difetto di reciprocità specifico.

Utilizzi
La stenoscopia è stata utilizzata nel disegno e come macchina fotografica popolare. Abbandonata a causa della pessima luminosità e nitidezza, è stata nuovamente adottata, grazie alla profondità di campo illimitata, da fotografi alla ricerca di nuovi punti di vista e come strumento artistico, a causa del risultato spesso imprevedibile dello scatto. Il progetto della NASA, New Worlds Imager, ha proposto l’utilizzo di una fotocamera a foro stenopeico con diametro di 10 m e della lunghezza focale di 200.000 km per fotografare pianeti della dimensione della Terra in altri sistemi solari.

Mi era venuto il trip della fotocamera a foro stenopeico frequentando un paio di amici fotografi, ma la decisione definitiva di prendere una pinhole è venuta quando mi sono imbattuto in Pinhole New York, che, non so chi sia il fotografo, mi ha fatto innamorare subito delle sue fotografie, a cominciare dai ritratti.

pinhole01

Ecco quindi che la creatività della mia testolina ha cominciato a viaggiare e non ho saputo resistere all’acquisto.

Ho preso la mia fotocamera a foro stenopeico da Stenopeika dopo aver girovagato un pò in rete ed aver raccolto le informazioni necessarie da alcuni amici. Devo dire che in questo caso la mia scelta è stata influenzata dalle positive recensioni trovate in rete, dal suo particolare design, dal caricamento posteriore della pellicola e dal fatto che il produttore, italiano ed è stato un fatto non secondario, le faceva su misura appositamente.
I primi rulli sono serviti a prendere confidenza con la nuova arrivata e dopo qualche imbarazzo su come far avanzare la pellicola al fotogramma successivo e su come aprire l’otturatore, sento già la passione nascente per lei.

Le idee frullano già a mille, bisogna ora trovare il tempo per portarle avanti e lavorare sodo per dare forma alla creatività.

Un ultimo appunto, se la fotografia analogica è lenta, quella a foro stenopeico è ferma.

 

Fotocamera a Foro Stenopeico