Holga_120_GCFN“Con tristezza dobbiamo dire addio alla fotocamera che è stata un icona per molti anni. La fotocamera Holga è stata un punto di riferimento per la creativitá in un era digitale come questa.” Così il Presidente Freestyle Photographic e CEO Gerald H. Karmele ha dichiarato che la fotocamera Holga a pellicola non verrà più prodotta.

La Holga é stata una macchina fotografica prodotta dal 1982 in Cina che prende il nome dal Cantonese HO GWONG che significa “assai brillante”. Utilizzava il formato pellicola 120 e fu prodotta in diverse versioni, con o senza flash, e in diversi colori. L’otturatore scatta con un unico tempo di circa 1/100sec. e sono possibili solo 2 aperture: con il sole a f11 e a cielo coperto f8. In sintesi era un prodotto in pura “plasticaccia”, la duplice apertura era un’illusione, non funzionava sempre (e d’altronde era un prodotto cinese), le infiltrazioni di luce sono sempre state all’ordine del giorno, tanto é vero che bisogna carrozzarla con nastro telato nero, l’obiettivo era peggiore di quello di un fondo di bottiglia con distorsioni, vignettatura e fuori fuoco da far accapponare la pelle, insomma una vera toy camera che però é diventata un movimento di culto e ha coinvolto appassionati in tutto il mondo.

Ecco qualche link dove potete vedere le foto che produce:

http://www.lomography.it/elenco.asp?ID=1&LAY=1

http://www.toycamera.com/

http://www.nyip.com/ezine/techtips/holga.html

http://www.lomography.com/

Eppure proprio questi suoi difetti ne hanno decretando il successo.

Perché? I motivi sono tanti: reazione alla perfetta resa del digitale, il gusto dell’imprevedibilità del risultato, la ricerca del tocco artistico (a dir la verità, delegandolo alla macchina stessa…), fenomeno di moda, ecc… Ho avuto modo di averne una anch’io, non poteva essere altrimenti, e devo dire che era perfetta per il fotocazzeggio, per giocarci, per l’incredibile “gusto di vedere l’effetto che fa”.

Con la fotocamera Holga ho realizzato qualche foto a Londra e soprattutto questa serie dedicata alle locandine dei politici Vot’Antonio Vot’Antonio .

Anche se non è più prodotta, credo che la mia continuerà a scattare ogni tanto.

Ora “piangiamo” la Holga e quando riprenderemo il nostro smartphone e attiveremo Instagram, ricordiamoci che é stata la madre genitrice di tutti quegli improbabili effetti. Amen.